Home
You Are Here: Home » Comunicati stampa » Ariano cantiere aperto: crollo in coppa a Gesualdo (A cura di Mario Grasso)

Ariano cantiere aperto: crollo in coppa a Gesualdo (A cura di Mario Grasso)

GESUALDO – Non parte affatto bene la stagione della Vis Ariano. La gloria e le belle speranze della buonissima stagione precedente sono già entrate nel libro dei ricordi. A Gesualdo, nella prima uscita ufficiale della stagione, i biancazzurri si schierano con una squadra di soli under e crollano per 3-0, “ipotecando” l’eliminazione dalla nuova Coppa Campania riservata alle squadre di Promozione.

 

I biancazzurri hanno annunciato Gianni Arciuolo, ex tecnico del Manfredonia nella Promozione pugliese, come nuovo trainer, ma intanto per l’esordio stagionale mandano in panchina il preparatore atletico Andrea Lo Conte. La sfida contro il neopromosso Gesualdo, in quello che è un antipasto di un futuro derby irpino in campionato, è valida per la neonata Coppa Campania, riservata alle squadre di Promozione, dopo che queste ultime sono state estromesse dalle fasi regionali della Coppa Italia Dilettanti, esclusiva ora delle sole squadre di Eccellenza, come da nuovo regolamento.

40598950_2016702835056832_831375638370713600_n

In campo il solo vetrano è Cavotta, ma non c’è quasi più nessuno del bel collettivo della passata stagione. Tra addii certi e conferme ancora in stand-by, l’Ariano è costretto ad affidarsi a moltissimi giovani. Se a questo si aggiunge la voglia di fare della neopromossa che già scalpita per la nuova stagione, la frittata è fatta. Dopo appena 4 minuti Albino porta in vantaggio i padroni di casa. Nella ripresa è la volta del big di turno, il bomber Fruggiero, che infila due volte la difesa arianese e fissa il punteggio su un 3-0 senza appello. Eliminazione praticamente certa, salvo miracoli, per l’Ariano. Ma si spera almeno che nei giorni che precedono l’esordio in campionato contro il Lioni si riesca a costruire una squadra almeno accettabile per affrontare una stagione che si prospetta complicata.

Infatti alle difficoltà strutturali si aggiungeranno quelle del girone, il cui livello si è alzato con la presenza di squadre dal salernitano e dal napoletano. Ciò è dovuto alla pattuglia irpina, notevolmente ridotta, e allo spostamento delle poche sannite rimaste nel girone casertano.

Fonte:  https://forzariano.wordpress.com/2018/09/08/ariano-cantiere-aperto-crollo-in-coppa-a-gesualdo/#more-5702

 

Scroll to top